Comune Salizzole

Castello di Salizzole

Il castello di Salizzole si distingue come uno dei complessi edilizi medioevali piu' importanti di tutto il Basso Veronesse.
L'imponente struttura architettonica comprende due torri di eta' diversa unite da un ampio corpo centrale. La torre occidentale, merlata, risale al XII secolo; quella orientale con l'adiacente portale d'ingresso e' da attribuire da un intervento di Alberto Della Scala, risalente alla fine del Duecento. Le prime notizie storiche riguardanti i suoi possibili proprietari rislgono all seconda meta' del XIII secolo. Fonti d'archivio parl;ano di una donna, Verde de Saliceoli, proprietaria a


Castello Scaligero in Piazza Castello - Salizzole -

Castello Scaligero Vista Panoramica Lato Sud

Salizzole di alcuni appezzamenti di terreno e, presumibilmente anche del Castello.
E' documentato che gia' nel '300 detta "Verde de Saliceolis" era moglie di Alberto I Della Scala. E' probabile quindi che il castello sia passato in eredita' da Verde, madre di Cangrande I, agli Scaligeri dopo la sua morte avvenuta nel 1305. Da quel momento la proprieta' e' entrata a far parte del patrimonio dei Della Scala. Dopo la dedizione di Verona alla Repubblica di Venezia, la Serenissima decise di vendere all'asta tutti I beni. Fu in quell'occasione, e precisamente il

23 marzo 1407, che Nicola Capella acquisto' parte del Castello comprendente la torre occidentale, vasti possedimenti terrieri e i diritti giurisdizionali. I Capella conservaronola proprieta' del complesso fino alla seconda meta' del Seicento, quando l'ultima erede Eleonora., sposata con Camillo Giuseppe Cosmi, lascio' i beni e al figlio Cosmo Cosmi Capella. Nel 1793 mori' Camillo, l'ultimo erede maschio della famiglia. Furono cosi' I discendenti delle sue tre sorelle, Matilde, Veronica ed Eurienna, a dividersi il patrimonio. Nel 1813, alla stesura del Catasto Napoleonico, l'edificio con le sue adiacenze era diviso in due parti; quella accidentale comprendente il corpo centrale e la torre piu' antica apparteneva agli eredi Cosmi-Capella; quella orientale comprendete l'altra torre al regio demanio.